L’Home cinema, home theatre, merita una pagina dedicata sul mio blog. Il sistema che permette di avere un audio cinematografico e di immergersi nel suono dal proprio divano di casa rientra tra le sonorità di cui mi occupo. Il tema è correlato al miglior sistema di altoparlanti per ascoltare musica dove potete trovare anche le specifiche tecniche per poter scegliere al meglio un impianto audio. Qui, ho preferito, raccogliere i consigli e i pareri specifici per un audio casalingo.

Altoparlanti esterni per la tv

Il picco delle vendite di home cinema, home theatre, si ha avuto nel 2012. All’inizio è stata solo una moda, adesso, con i televisori “slim” spesso sono anche una necessità. Le casse dei televisori non riescono sempre a soddisfare le esigenze degli audiofili. E anche oggi, sebbene si parli di video in 4K, tranne in alcuni casi, non si fa gran riferimento alla qualità audio.

L’Home cinema è caratterizzato dall’avere delle mini casse diffuse nell’ambiente. E poi un enorme subwoofer da nascondere da qualche parte. Il modello è stato quello delle Bose® Acoustimass®, che costano un bel po’. E che poi sono state imitate nel tempo da tutto gli altri brand che si occupano di altoparlanti esterni per la TV.

Se dunque da un lato, i televisori non suonano e dunque si ha bisogno di qualcosa che accompagni le immagini. E anche innegabile che avere delle casse esterne piccole permette di avere le migliori casse acustiche per casa.  Un audio di qualità in poco spazio.

L’ambiente dove suona l’home cinema, home theatre

Come già scritto nell’articolo sui sistemi audio, metterei in evidenza alcune cose. E sicuramente bisogna ricordare che oltre alla qualità del sistema è bene avere cura della collocazione delle casse nello spazio che abbiamo a disposizione.

Infilarle, per comodità, in una libreria, attaccarle al muro (se non prescritto dal manuale), metterle dove si trova spazio, è qualcosa da evitare. Le casse, in genere, suonano meglio se si trovano distanziate dal muro.

Capisco perfettamente che spesso è necessario. Ma è bene sapere che posizionate in maniera adeguata, le stesse casse suonano meglio. Magari siete già, più che soddisfatti dell’audio del vostro impianto. Questo è quello che importa. Il suono deve piacere a voi! Ma se potete distanziare le casse dalla parete vi accorgerete subito di avere a disposizione un suono migliore.

Ponendovi al centro di una stanza…

La posizione ideale è su un lato di una parete, distante dalla parete stessa e ad altezza delle vostre orecchie da seduti. Il punto di ascolto, invece, sarebbe al vertice di un triangolo equilatero dove negli altri due vertici ci sono le casse.

E’ buona norma che lo spazio alle spalle delle casse acustiche sia sgombro così come quello compreso tra le stesse casse. Spazio che deve essere riempito dal suono e non da tavoli o altro.

Posizionare al meglio il vostro home cinema home theatre

Spesso, infatti, i sistemi home theatre sono posizionati in cucina o in soggiorno, oppure in un salotto. Luoghi che sono già ben arredati. Le piccole e potenti casse in commercio, purtroppo non sono il meglio, come ci è stato raccontato. Se fossero il meglio in commercio, molti produttori di diffusori acustici sarebbero davvero stupidi a continuare a costruire casse stereo di grandezza superiore.

Se noi, comuni mortali usiamo l’home cinema è principalmente perché sono il miglior compromesso tra qualità e prezzo. Insomma, costano poco e sono comodi da installare in ogni stanza e in qualunque ambiente. Le casse piccole, infatti, producono pochi suoni e la maggior parte del suono arriva dal subwoofer. Questo esprime la maggior parte del suono. Non a caso il subwoofer è notevolmente più grande.

Per questo motivo bisognerebbe puntare ai migliori home cinema in commercio. Home theatre con una componentistica di qualità che supplisca a certi difetti strutturali.

Soundbar

Tra gli altoparlanti esterni un’altra possibilità di acquisto è la soundbar. Diciamo altra soluzione comoda per chi non sopporta fili in giro per casa o ha problemi di spazio. Però ricordiamoci che, al di là della comodità, “il tutto in uno” potrebbe nascondere “il tutto e niente”. La soundbar simula il surround (fronte sonoro posteriore) e non produce il surround. E a meno che non si viva isolati in campagna anche il soundbar non verrà mai messo alla prova veramente.

Alcuni modelli che è visto sul web soddisfano i bisogni della famiglia. Sia per qualità audio sia per il prezzo.
Si va dal basico Samsung HW-J355/EN Soundbar 120W a qualcosa di più sostanzioso come il Bose Solo 5 TV Sistema Audio, oppure il sistema wireless del Sonos Playbar. Ma possiamo anche arrivare ad un corposo Samsung hw-k950 compreso di subwoofer.

Sul web grande successo sta avendo la soundbar Panasonic modello SC-HTB485EGK con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Home cinema, Home theatre

Ovviamente per l’acquisto di un sistema di Home Cinema c’è di tutto. Così come per il sistema audio difficile dare un consiglio certo. Come già sapete esiste un vasto mercato che cerca di soddisfare tutte le necessità e tutte le tasche. Il prezzo varia a seconda della qualità della componentistica che si trova all’interno. Le varianti sono tante e non sempre si riesce a comprendere chi realizza le migliori prestazioni.

Senza dare nessuna classifica ti propongo quello che ho visto io in giro.
Sony HT-RT3 Sistema Home Cinema 5.1 Canali, 600 W, Bluetooth
Yamaha YHT-2930 Kit Home Cinema 5.1
Samsung HT-J5500 Sistema Home Entertainment Blu-ray, 1000W, 5.1Ch
Auna JW home theatre 5.1 surround (95 Watt, subwoofer, 5 altoparlanti satelliti, illuminazione a LED, ingresso RCA per collegare dispositivi esterni).

Il mio home theatre

L’home cinema home theatre che io oggi comprerei è il kit della Yamaha YHT-2930. Lo stemma della Yahama è composto da tre diapason. A mio parere, in campo casalingo, stanno facendo un ottimo lavoro sull’audio. Personalmente, poi mi piace anche il design. Così come i sistemi Home theatre della Kenwood 5.1.

Personalmente sono ancora in possesso dell’home theatre che ho comprato 15 anni fa. Un vecchio Lenoir che oggi non esiste manco più. E’ un sistema 5.1 analogico, non più compatibile con i nuovi televisori con l’uscita audio ottica. Quindi per evitare di buttare delle casse usate pochissimo ho dovuto acquistare un convertitore di audio da digitale ad analogico 5.1.

In commercio purtroppo non c’è tanto. Quello che ho trovato è il PROZOR DAC Digitale ad Analogico 5.1 Convertitore Adattatore per Dispositivi Audio Suono Decoder SPDIF RCA Dolby AC3/ DTS Entrata Coassiale Ottico. Non è il massimo. Ma fa il suo lavoro e mi ha evitato di buttare queste casse che sono ancora nuove.


Tengo a precisare che questo post non è sponsorizzato e non ho nessun legame con i brand di cui sopra. I link rimandano al mio programma di affiliazione ad Amazon. Questo mi permette di rendere sostenibile il lavoro di ricerca svolto dal blog su assistenza vocale e smart speaker. Ribadisco che le proposte che faccio derivano dall’uso professionale e personale. Nel tempo e per passione raccolgo anche pareri con altri professionisti del settore audio e con i miei lettori. Non ho attività di vendita di questi prodotti.

 

Home cinema, Home theatre, soundbar, altoparlanti esterni per la tv ultima modifica: 2017-03-17T07:00:37+00:00 da Toni Fontana

Pin It on Pinterest

Share This