Le cuffie migliori per ascoltare musica non esistono. Le cuffie, infatti, sono dei diffusori. E dal punto di vista tecnico rispondono ai criteri che ho già descritto sull’articolo sistemi audio e diffusori acustici.  Anche in questo caso, così come per i registratori vocali continuo a parlare della mia esperienza professionale in radio. Alla fine, ho aggiunto anche una lista di cuffie che valuterò nel tempo anche con i lettori se vi farà piacere.

Come scegliere le cuffie migliori?

Questa è una bella domanda. Peccato che la risposta sia delle peggiori. Le cuffie migliori economiche, le migliori al mondo, non esistono. La verità è che è necessario capire che tipo di orecchie ha chi ascolta un determinato paio di cuffie.

Si! Perché le nostre orecchie e la sensibilità del nostro udito non è uguale per tutti. Il suono, infatti, ha uguali caratteristiche fisiche per tutti. Ma la nostra percezione del suono si differenzia da persona a persona. L’amore per i bassi, per esempio, può essere un gusto generale ma non assoluto. Se abbiamo un udito malmesso, non sentiremo tutte le frequenze che la miglior cuffia riproduce.

Per questo motivo, articoli come questo, sono indicativi. Non sono e non possono essere definitivi per chiunque.

Per scegliere le cuffie migliori per musica ti devi affidare al tuo orecchio. E poi ti puoi fidare anche delle tue mani, per verificare la struttura e la qualità dei materiali. E poi se vuoi essere proprio sicuro di quello che stai comprando prima di tutto viene la comodità. La forma del nostro padiglione è diversa da persona a persona. Se prevedi che devi stare molte ore con le cuffie è bene che non ti facciano male. A parità di prezzo scegli quella che ti suona meglio. Se le senti allo stesso modo scegli quella che ti da più sensazione di qualità.

Le mie cuffie personali

Parto da quello che ho io in casa. Poca roba e a basso costo. Al momento, le mie cuffie personali sono delle semplici Sennheiser PC3 con microfono. La spugna dei padiglioni si è sfaldata presto. Ma io continuo ad usarle. Per brevi periodi, vanno benissimo. Anche se quando lavoro più a lungo, fanno un po’ male le orecchie. Per cui le uso solo quando non devo disturbare in casa.

In radio ho sempre utilizzato cuffie AKG. Le più usate sono state le AKG K240 da studio. Si tratta di cuffie tradizionali molto comuni negli studi radiofonici. Così come è facile trovare le cuffie chiuse AKG K72 che sono più delicate. Queste ultime sono davvero fantastiche. E sono da signori! Sono cuffie personali. Nel senso che vanno usate da una sola persona. Appena le usa qualcun’altro rischiate che ve le rompano. (Una volta è capitato di trovarne un paio a pezzi sul tavolo della radio. Non ho mai capito come è possibile ridurre delle cuffie in quel modo. Forse qualche studente ha sfogato la sua rabbia contro l’Università o un prof su quelle povere cuffie).

Per fare i video utilizzavo le cuffie Sennheiser HD201 stereo. Se necessiti di concentrazione sono ottime per isolarti. Se accendi l’audio non senti neanche le bombe.

Per la mobilità, invece, uso gli auricolari. Su cui non vado a guardare le caratteristiche tecniche. Le cuffie o gli auricolari devono piacere a te. Poi ci vai in giro e se ti senti a disagio perché magari sono troppo vistose, o hai paura di perderle perché troppo care, non ha alcun senso. A me piace molto il suono prodotto dalle AKG Y20 Soft Touch Cuffie con Filo, e Sacchetto di Trasporto compatibili con Dispositivi Apple iOS e Android. Però potrei pure comprare questi Auricolari Bluetooth, c’ est Q10 Cuffie Wireless Auricolari sweatproof con cancellazione del rumore da usare anche in palestra, per la corsa e per l’escursionismo. E compatibili su iPhone 6s Plus, Samsung Galaxy S5, S6 e Android Phones. Oppure, le più vendute e ricercate del momento sono le cuffie ad archetto ripiegabile AKG K430 Compatibile con Iphone.

Attenzione alle orecchie

Quando metti le cuffie non dimenticare mai di abbassare il volume del tuo dispositivo.

Le cuffie non vanno mai ascoltate ad alti volumi. Lo so che si pensa che non accada mai niente. Così non è. Perché ammesso che il timpano non si rompa nell’immediato, nel tempo sicuramente si danneggia. Mettendo le cuffie non si ha nessun filtro e la vibrazione sonora va direttamente a sbattere sul timpano. Quindi le cuffie vanno messe per non disturbare gli altri, per non creare ritorni sul microfono, e non per spararsi la musica nelle orecchie.

Le migliori cuffie secondo i lettori

I lettori sono per me sempre al centro del mio lavoro di scrittura e di ricerca. E per questo motivo vi mostro l’elenco di cuffie consigliati da chi legge il blog.

Per chi possiede un iPhone i lettori si fidano delle Cuffie auricolari EarPods ORIGINALI APPLE per iPhone 4S 5 5S 6 6S Plus SE con jack cuffie 3.5 mm in BLISTER RETAIL PACK. Se si vuole approfondire anche l’argomento mi ero occupato dell’iPhone 7 e della scelta di abbandonare il jack.

Altre cuffie interessanti perché economiche o con un buon rapporto qualità prezzo abbiamo

Sennheiser CX 3.00 Auricolare In-Ear

Sennheiser HD 201 Cuffie Circumaurale Dinamica Over-Ear Stereo, Modello Chiuso, Nera con rifiniture Silver, cavo 3mt.

SkullCandy Uproar Cuffie di Tipo On-Ear, Wireless, Multicolore

Sony MDR-XB950AP Cuffie Extra Bass con Microfono in Linea, Driver da 40 mm, 106 dB, 24 &x3A9;

Le cuffie migliori secondo gli esperti

Al di là di quello che uso io e i lettori, vi propongo alcune discussioni che ho avuto modo di leggere da altri professionisti del settore. Si è partiti dalla domanda se le cuffie supra aurali AKG K 240 MK II fossero delle buone cuffie per musicisti. E così pare che sia.

Francesco Donadel Campbell che è un esperto di cuffie aggiungeva un altro consiglio, proponendo le cuffie da studio professionali AKG K271 MKII. Qui però stiamo parlando di Alta Fedeltà e i prezzi si alzano abbondantemente. Ci sarebbero le cuffie da studio Beyerdynamic 710717 Dt 1770 Pro magari con un amplificatore. Se sei disposto a spendere quasi 600 euro per un paio di cuffie sul sito ziomusic trovi una recensione.

Altre cuffie aperte interessanti pare che siano le Beyerdynamic DT 1990 PRO ma a detta di Francesco Donadel Campbell non migliori delle Dt 1770. E se vuoi seguire la moda dei mastering engineer puoi acquistare le AUDEZE LCD-2 che ti arrivano direttamente dal Giappone.

Infine, le cuffie Beyerdynamic pare che stiano producendo cuffie molto valide. Pare che siano una tradizione e quasi una religione. Qualcuno si sente particolarmente legato alle beyerdynamic DT 880 PRO che nonostante siano state lanciate molti anni fa, sono ancora in commercio.

Puoi consigliarmi dell’altro?

Chi mi segue sa che parlo di cose che conosco. Non mi interessa fare il tuttologo. E se qualcuno mi fa qualche domanda ho solo il desiderio di saper rispondere. Eppure in molti dopo aver ricevuto un consiglio mi chiedono

Puoi consigliarmi dell’altro?

Magari nei commenti controlliamo insieme, nel tempo, quali possiamo ritenere migliori. E questo elenco lo approfondiamo insieme. Che ne dite?

Auricolari Sennheiser

Ho trovato molto consigliati questi auricolari In-Ear Sennheiser CX 5.00 per iPhone/iPod/iPadoppure gli auricolari Sennheiser CX300

Mentre visivamente mi piacciono gli auricolari Sennheiser MX 365 e per chi possiede Apple iphone/iPod/iPad gli auricolari Sennheiser Momentum In-Ear. Poi se si può spendere un po’ di soldi e si vuole gli auricolari Sennheiser IE 800 (800 sta per gli euro da sborsare?) oppure con soli mille e cinquecento euro ti puoi portare a casa le Jh Audio Cuffie Auricolari Angie Astell% 26kern.

Cuffie Sennheiser

Se mentre si lavora si ha la possibilità di ascoltare musica in ufficio, oppure si fanno tante telefonate o video chiamate la Sennheiser offre le DW-Office-Cuffie senza fili 1 auricolare.

Altre cuffie Sennheiser

Sennheiser RS 175 Circumaurale Padiglione auricolare Nero

le cuffie wireless Sennheiser RS4200 II Set 2

le eleganti Sennheiser Momentum M2 ASI-Cuffie Layla, color avorio

E ancora le Sennheiser DW Pro 2 USB – EU DECT oppure le cuffie stereofoniche Sennheiser MB 660 UC MS

Cuffie per Dj, quali?

Per chi ha già letto l’articolo su come diventare un dj ed è ancora alle prime sperimentazioni potrebbe acquistare le AKG K181DJ Cuffie DJ stereo headphones . Per me AKG è sempre una garanzia. Oppure le Shure SRH550DJ. E per finire Skullcandy MixMaster Mike Cuffie Over-Ear. Si tratta di cuffie da DJ Professionali.

Auricolari Shure

Di auricolari ce ne sono di ogni genere. Ne ho viste un paio interessanti Shure SE425-CL Auricolari ad isolamento sonoro con doppio microdriver ad alta definizione ma anche gli auricolari ad isolamento sonoro Shure SE846-CL con Quadruplo MicroDriver

Cuffie Shure

La Shure è una marca autorevole. In giro ho trovato le cuffie tutte della stessa serie, modello da studio Shure SRH440oppure Shure SRH840 Cuffie Monitor e le cuffie chiuse Shure SRH1540

EtyMotic Research

Non conoscevo questa marca, ma leggendo su internet ho visto che sono molto consigliate. Tra gli auricolari si possono acquistare gli Etymotic hf3 oppure della stessa serie gli ETYMOTIC – HF5. Interessante l’attenzione per i più piccoli, con delle cuffie dedicate ai bambini, gli Etymotic ETY kids 5 anche colorati. Così come non conoscevo le Ultimate Ears che offrono Auricolari 640s Ultimate inEar | EP Power Bass | modello 2016 | Cavo resistente in fibra aramidica

Cuffie Bose

Chi non conosce le cuffie Bose? A me piace provarle durante i miei viaggi in aereo. Spesso tra uno scalo e l’altro si può avere questo piacere. Dal momento che non dovevo comprare, non ho mai segnato quelle che mi sono piaciute di più. Quindi vi propongo un elenco senza cognizione. Anche se tra queste ci sarebbe la mia cuffia. Mi sa che questa sarà la prima sezione ad essere aggiornata al più presto! Promesso!

Bose ® SoundSport ® Cuffie In-Ear per Dispositivi Samsung e Android.

Bose® QuietComfort® 35 Cuffie Wireless.

Bose SoundLink Cuffie Bluetooth On-Ear.

Bose® QuietComfort® 25  Acoustic Noise Cancelling®  cuffie per dispositivi Apple.

Auricolari Skullcandy

Ho letto di queste cuffie perché su alcuni modelli la skullcandy offre una garanzia a vita. Certo lo scheletro non è nel mio stile. Ma immagino siano cuffie dedicate ad un pubblico ben preciso.

SkullCandy Inkd 2.0 Cuffie In-Ear, con microfono Incorporato.

Skullcandy Explore More Collezione Ink’d 2.0

Cuffie Skullcandy

SkullCandy Crusher Cuffie di Tipo Over-Ear, con microfono incorporato,

SKULLCANDY casque Aviator Chrome Black w MIC 2012.

Ma se hai 4 mila euro da spendere per delle cuffie puoi comprare le Skullcandy Lowrider SC BLUE 23020100

Caratteristiche tecniche delle cuffie

Le cuffie in buona sostanza sono dei diffusori. Per cui, se sei interessato alle caratteristiche tecniche e alle loro definizioni, ti rimando al mio articolo sui migliori sistemi di altoparlanti.

Qui ti posso dire di controllare essenzialmente 4 caratteristiche essenziali per valutare un paio di cuffie. Se vuoi puoi approfondire anche su Wikipedia. In sintesi.

  1. La risposta in frequenza –cioè la gamma di suoni che la cuffia è in gradi di riprodurre. Il nostro orecchio, quando funziona al meglio percepisce dai 20 ai 20.000Hz. Questo è il minimo. Meno di questo range significa che non sentiresti tutto quello che potresti sentire. Ma non è detto che tu senta tutto. Vabbè, ci siamo capiti.
  2. La linearità in frequenza, ovvero quanto sia costante il livello di suono emesso.
  3. L’Impedenza. A maggiore impedenza corrisponde migliore qualità del suono e minore volume complessivo del suono. E’ tutto un equilibrio. L’ideale sarebbe conoscere l’impedenza di riproduzione da parte dei dispositivi dove andranno attaccate le cuffie (pc, computer, tablet, mp3). Dovrebbero avere lo stesso grado di impedenza.
  4. Sensibilità indica il massimo livello di suono riproducibile fedelmente. Più il valore in decibel è alto più il volume del suono è riprodotto fedelmente.

Conclusioni

A questo punto dovresti avere le idee abbastanza chiare su quale tipo di cuffie acquistare. O forse sei più confuso di prima? Fammi sapere quali sono i tuoi dubbi, cosa hai acquistato e magari ne riparliamo.


Tengo a precisare che questo post non è sponsorizzato e non ho nessun legame con i brand di cui sopra. I link rimandano al mio programma di affiliazione ad Amazon. Questo mi permette di rendere sostenibile il lavoro di ricerca svolto dal blog. Ribadisco che le proposte che faccio derivano dall’uso professionale e personale che ne ho fatto nel tempo. Ed anche dai pareri scambiati con altri professionisti del settore audio. Mentre le ulteriori proposte sono prodotti che ho visto sulla carta, insieme ai lettori che me li hanno sottoposti per un parere o un consiglio. Non ho attività di vendita di questi prodotti.

 

Le migliori cuffie per ascoltare musica non esistono! ultima modifica: 2017-07-14T07:00:26+00:00 da Toni Fontana