Mixer #4

Selezione settimanale di notizie sull’Architettura dell’informazione sonora, User Experience, Audio, Musica e Sonorità.

sonorità

In primo piano

Su MIT News è stata pubblicata la notizia che gli ingegneri del Massachusetts Institute of Technology, Penn State University, e la Carnegie Mellon University hanno ideato un modo per manipolare le cellule in tre dimensioni utilizzando le onde sonore. Queste “pinzette acustiche” potrebbero rendere possibile la stampa 3D delle strutture cellulari per l’ingegneria o per la chirurgia medica. Il tutto senza dover utilizzare mezzi invasivi. Una rivoluzione. Da leggere assolutamente (in inglese)!

Streaming

  • La Notizia della settimana è che a brevissimo Spotify si evolve fornendo un servizio video nelle sue app. Insomma Spotify si mette in competizione con YouTube. Vi consiglio la visione di questo breve video in inglese che mostra in breve l’app!
  • Il mercato dello streaming è in fermento, nessuno vuole perdere posizioni (qui 5 previsioni). Spotify lotta anche nel mercato dell’Internet delle cose (IoT) muovendosi in parallelo con Apple. E’ guerra aperta!
  • Le novità dello streaming hanno il solo limite della fantasia. Si apre un nuovo mercato, nuovi canali dedicati ai più piccoli: una nuova e inaspettata frontiera. Un investimento dei servizi streaming per le generazioni future.
  • Adele, la cantante dei record (27 anni, 3 album, 86 premi su 186 nomination) che canterà in Italia il 28 e 29 maggio all’Arena di Verona, non crede nello streaming. Secondo l’intervista al Time, pare che la cantante sia diffidente nello strumento. Il suo ultimo album non è presente sulle app di streaming. Le malelingue invece sostengono sia tutta una questione di royalities, in quanto la prima proposta era stata quella di concedere l’album ai soli abbonati e rivedere i guadagni.
  • Se usi Spotify e ti piacerebbe andare oltre ai preset è possibile smanettare dietro le quinte nel correggere il suono: una comoda e facile guida all’equalizzazione personalizzata.

Assistenza vocale

  • Grazie a Siri il motore di ricerca Bing sta strappando quote di mercato a Google. A quanto pare il 60% delle ricerche dell’assistente vocale di casa Apple va a finire proprio su Bing.
  • Gli assistenti vocali si stanno evolvendo e vengono migliorati di giorno in giorno. Anche se poi l’uso dell’utente non è così frequente. Ma magari non sappiamo bene cosa farci e come possono aiutarci al meglio. Valerio Guiggi, un iPhonaro, ci svela qualche segreto (in italiano).
  • Una volta c’era solo Shazam come applicazione per riconoscere le canzoni di cui non si conosceva il titolo. Oggi anche gli assistenti vocali possono essere utilizzati a questo scopo. Qui una guida per Cortana. Il limite di ciascuna applicazione sta solo nel confine delle relative librerie. Shazam pesca da iTunes, YouTube, Spotify o Zune. Cortana dalla musica presente in Windows Store e Siri da Apple Music.
  • Come attivare Ok Google su Android? Pochi passaggi ed è fatta!  Impostazioni > Google > Ricerca e Google Now > Voce > Rilevamento di OK Google e abilitate le prime 2 voci, dopo di che dovrete completare un breve test vocale.

Intelligenza Artificiale

User Experience

  • Come progettisti abbiamo una responsabilità sociale. Dobbiamo pensare all’esperienza umana, all’esperienza sensoriale, in tutti i sensi, e dobbiamo pensare al futuro. Un breve ma intenso articolo di Deborah Macdonald.
  • Vi sarà certamente capitato di parlare al telefono, farvi dettare un codice fiscale e chiedere lo spelling, o meglio,  la compitazione della parola, la scansione delle lettere? In lingua italiana si fa associando la lettera all’iniziale di una città. E in ambito militare? Dove le comunicazioni possono essere potenzialmente difficoltose e possono coinvolgere soldati di nazionalità diversa? Si comunica attraverso l’alfabeto fonetico NATO.

Smartphone

  • Nuove indiscrezioni su iPad Air 3: ci sarà una evoluzione sul sistema sonoro con un sistema di speaker rinnovato e più evoluto, vale a dire 4 altoparlanti come l’iPad Pro, una soluzione per un sistema audio appositamente pensato per l’intrattenimento – la qualità sonora di un gioco o quella di un video.

 

Sound e Musica

  • Il Primavera Sound Festival di Barcellona si presenta con un bellissimo video. La manifestazione che si svolgerà dall’1 al 5 giugno vedrà la partecipazione di importanti band: i più attesi i Radiohead, LCD Soundsystem, PJ Harvey, Sigur Rós, Suede. Qui trovi il programma e le informazioni di base.
  • Un articolo severo dell’Unità contro il servizio pubblico della RAI che ha chiuso tutti i programmi che si occupano di Musica. Interessante l’osservazione del giornalista alla fine del pezzo sulla difficoltà e impossibilità di ricerca di materiale sonoro sul sito. Segno evidente che manca una architettura dell’informazione solita.
  • Applicazione per musicisti: Music Memo è la nuova applicazione per IPhone utile per annotare brevi brani musicali e iniziare a comporre le prime melodie. Dopo aver registrato, infatti, un breve brano con chitarra o pianoforte, l’app riconosce il ritmo ed è possibile aggiungere la batteria e un basso. In questo modo è possibile già capire, approssimativamente, la resa del brano. Molto interessante!
  • Il podcast ha oltre 10 anni di vita ma in America, così come nel resto del mondo è inteso come qualcosa di difficile da usare. Cambiare nome? Altre applicazioni?
  • Il film di John Crowley, Brooklyn, uscirà in Italia il 4 febbraio. L’intervista a Glenn Freemantle, sound designer supervisore del film, spiega l’importanza dei suoni in un film e soprattutto come vengono costruiti e proposti per far rivivere allo spettatore gli stessi stati d’animo della protagonista.
  • Anche la chimica si occupa di acustica: si tratta di chimica dei materiale, ovviamente, e della costruzione di materiali che possano fermare o ampliare l’acustica di uno spazio. In questo articolo si parla di materiali a molle che riescono ad attivare o spegnere alcune frequenze del suono, grazie alla sua struttura ad elica.
  • E se vostro figlio decidesse di suonare la tuba? Uno strumento pesante, ingombrante e con un suono non indifferente. L’esperienza di un padre.

Se questa rubrica è di tuo gradimento condividila sul tuo social network preferito.

Altre noti­zie e segna­la­zioni su Architettura dell’informazione sonora, audio e dintorni, le puoi trovare seguendomi sul mio Account Twit­ter Personale.

Oppure sulla Pagina Facebook dedicata al blog.

 

CC BY 4.0
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.