Architettura dell’informazione sonora – Mixer #7

Mixer #7

Selezione settimanale di notizie sull’Architettura dell’informazione sonora, User Experience, Audio, Musica e Sonorità.

In primo piano

Un articolo su Repubblica racconta dell’ultima app dei massive attack che sincronizza la musica con i battiti del cuore. Maurizio Di Fazio ci svela che non sono i soli e non sono stati i primi. Peter Gabriel ha immesso sul mercato Music Tiles; Björk, tra il 2011 e il 2012 ha messo a disposizione un’app avveniristica denominata Biophilia. Nel 2014 era comparso PolyFauna, l’app gratuita dei Radiohead; ma il futuro saranno i giochi app con cui intessere relazioni con i propri beneamini.

Innovazione

  • Apple Watch potrebbe diventare l’orecchio di iPhone. Ascoltando i rumori esterni o i silenzi Apple Watch potrebbe regolare il volume disuonerie e avvisi; oppure migliorare chiamate e comandi vocali. Un brevetto del 2013 pubblicato in queste settimane.
  • Avrete tutti letto e sentito parlare della dimostrazione dell’esistenza delle onde gravitazionali. La dimostrazione è rivoluzionaria anche perché le due “orecchie” laser di LIGO ci permettono di aggiungere un nuovo senso sensoriale: per la prima volta nella storia dell’umanità, alla vista elettromagnetica si è aggiunto l’udito gravitazionale.
  • Ultimo mese e finisce lo strazio dei rumors sul nuovo iPhone che non avrà jack audio ma dovrebbe avere al suo posto uno speaker audio e altre novità.
  • Il CEO di Spotify, Daniel Ek, rivela tre segreti del successo del servizio di streaming: 1) Partire con un mercato ristretto. 2) Ossessione per i minimi particolari. 3) “Lavorare con” e non “contro”.

Streaming

  • La vera sfida dei servizi streaming è basata sulla qualità delle playlist. Se usi Spotify, Blogo indica 8 consigli su come trovarle e crearle. Dulcis in fundo troviamo anche il consiglio di creare playlist con gli amici. Un modo per condividere e per creare archi di relazione. La musica è anche questo!
  • Youtube ha deciso di competere nel mercato dello streaming musicale a pagamento acquistando per otto milioni di dollari Bandpage. Si tratta di un acquisto mirato a procurarsi le esclusive musicali di giovani artisti. Bandpage, infatti, permette ai musicisti di crearsi una pagina e inserire musica che poi la piattaforma distribuisce sui social e oggi anche su youtube. In questo modo musicisti e loro fans sarebbero più propensi ad abbonarsi a Youtube Red.
  • Apple Music aggiunge 1 milione di abbonamenti paganti in poco più di un mese e raggiunge quota 11 milioni di abbonati in 7 mesi di vita. La cosa non preoccupa Spotify per due motivi: il primo è che la diffusione dello streaming sta buttando giù la pratica del download (cosa per vecchi) e il secondo è che i due modelli di business sono diversi.
  • Chi non ha mai visto un video sul canale youtube di VEVO? 300 milioni di visitatori ed oltre 16 miliardi di visualizzazioni mensili. Questa settimana è stata rinnovata la App per (iniziare) a portare questa massa di persone sulla propria piattaforma.
  • Segnalo solo per non bucare la notizia data da diversi siti. Spotify regala Chromecast ai nuovi clienti americani e inglesi. Allargherà l’offerta anche ad altri Paesi? In Italia? Non è dato saperlo.

Assistenza vocale

  • In primavera sul sitema tvOS sarà introdotta la dettatura vocale di Siri. Ad oggi è necessario scrivere la ricerca che si vuole fare. Con il nuovo aggiornamento basterà solo chiedere. Altro passo avanti verso la diffusione dell’assistente vocale.
  • Il titolo acchiappa-click “Siri uccide parlate locali e accenti, texani e scozzesi insorgono” non rende merito all’articolo e al tema: il cambiamento della lingua nel tempo. Ad “insorgere” sarebbero solo gli anziani (ma quanti sarebbero?) E poi la lingua si evolve, cambia, si modifica, si sviluppa, per sua stessa natura, nel momento in cui la si usa e si viene a contatto con linguaggi diversi dai nostri. Gli assistenti vocali contribuiscono a questa cambiamento? Non più di quanto già avviene tutti i giorni.
  • Usare in rubrica un soprannome per i nostri contatti ci aiuta a fare chiamate veloci e più colloquiali con Siri. Una guida su come fare a presentare i propri amici e parenti a Siri e poterli richiamare.

Sound e Musica

  • E’ tempo di Formula1. Almeno, è tempo di presentare i nuovi modelli che parteciperanno alla prossima stagione. E così Ferrari e Mercedes per l’anteprima presentano l’audio delle loro monovolume. McLaren Honda e la Maron hanno seguito l’esempio. Non per caso anche questo blog si è già occupato dell’esperienza sonora in auto.
  • Breve notizia ma secondo me molto significativa. In Cina, per la prima volta è stato fatto richiesta di registrazione di un marchio sonoro, ossia la “sigla musicale dei programmi radiofonici di Radio Cina Internazionale”. Anche della sigla ho già parlato.
  • Gli appassionati di cinema sono tutti in attesa della notte degli Oscar. Sul blog me ne sto occupando anch’io, intanto i sound designer in nomination svelano qualche segreto sul loro lavoro.
  • Niente è per sempre, neanche su internet. Tanto meno la musica.  Un tempo i supporti erano resistenti e la musica fragile: quanti vinili e cd sono andati perduti a causa di graffi o cadute improvvise? Oggi la musica, trasferita sul cloud, è diventata più resistente, ma – paradossalmente – è diventata più effimera. Un po’ di storia sugli archivi musicali perduti e sulla possibilità di perderne altri. Fare un back up del back up ci salvaguarderà dal perdere tutto?
  • In un post precedente ho dato 6 consigli su come scegliere un registratore audio digitale per una registrazione professionale. Ma la maggior parte delle persone usa il telefonino con semplici applicazioni. Oggi, infatti, le app riescono a promettere tanto. Recordr, per esempio, fa bene il suo lavoro di registrazione ed è anche gratis.
  • Domenica 21 febbraio 2016 in dieci palestre di arrampicata si terrà conTatto Verticale, la prima giornata italiana dell’arrampicata per non vedenti. Le città in cui si svolgerà quest’evento sono Bologna, Bolzano, Firenze, Genova, Milano, Parma, Roma, Torino, Treviso e Verona. Leggi tutto il report di Pietro dal Prà.
  • Intervista a Bruno Guez, fondatore di Relevator, piattaforma di caricamento, vendita e distribuzione di musica basata sui BigData. Al momento solo un esperimento per dare agli artisti la possibilità di controllare direttamente e personalmente le proprie vendite. C’è la necessità di trovare e capire quali sono le nuove metriche per quantificare i propri guadagni. Le piattaforme di distribuzione musicale più diffuse in questo momento non aiutano: tutti i dati dei clienti restano a loro. E non sono affatto trasparenti nel concederli.
  • L’orecchio è uno strumento perfetto e delicato. Basta un trauma o l’uso scorretto di cuffie per avere problemi e arrivare fino alla sordità. Conoscere l’anatomia dell’orecchio, istruirsi sui sintomi e le possibili cause dei problemi in cui si può incorrere è un atto di prevenzione da non trascurare.
  • L’otite è un problema che colpisce molti bambini. Ma non solo. Un sito per le mamme potrebbe essere un toccasana per tutti. D’altronde, quando stiamo male, siamo tutti un po’ bambini.
  • Una composizione che dura 1000 anni. La trasmissione è partita il 31 dicembre 1999 e si concluderà il 31 dicembre 2999. L’ideatore e compositore si chiama Jem Finer ed ha utilizzato sei brani musicali che si mixano senza mai ripetersi. Ve ne propongo 3 minuti di presentazione, ma sulla home dello stesso sito potete intercettare il flusso di ascolto. Non abbiate fretta!

Dal Blog

  • Mi scuso con coloro che hanno tentanto di condividere i post su LinkedIn e non sono mai riusciti: ho corretto l’errore che non permetteva la condivisione. Mi scuso per il disagio.

 

88x31

This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *