Categorie
Architettura dell'informazione

Tutti connessi – Sempre raggiungibili

Siamo tutti connessi. Non basta. Dobbiamo essere sempre raggiungibili. La connessione non è più solo un diritto, è un dovere, come fosse legge. Se non si risponde subito al telefono si viene cancellati dalla realtà. Se guidi, se preferisci la mail per delle relazioni con degli sconosciuti, se hai i tuoi tempi di detox settimanali, […]

Categorie
Architettura dell'informazione

Dal Suono come quarta dimensione dell’UX Design ad Alexa

Grazie alla mia presenza in Sicilia, i ragazzi che hanno organizzato il WIAD Palermo hanno deciso di invitarmi. Purtroppo non è stato possibile registrare gli interventi. Oggi ormai siamo abituati alla registrazione di tutto. E se non viene registrato qualcosa, questo qualcosa non è mai esistito. Per recuperare questo vuoto di realtà, anche se in […]

Categorie
Contesti sonori

2016: anno del sonoro Parola (anche) di Mark Zuckerberg

Il 2016 è l’anno del sonoro Così come dicevo nel primo numero di Mixer, analizzando le tendenze di dicembre 2015, è chiaro che gli sviluppi sonori sono indirizzati verso l’intelligenza artificiale, il multiroom, gli assistenti vocali e l’alta fedeltà. A supportare questa analisi è arrivato l’articolo de Il Sole 24ore che parla di audio aumentato. E […]

Categorie
Contesti sonori

La musica nel nonluogo

La musica nel nonluogo modifica il nonluogo e lo migliora. Con il post precedente in cui parlo dei flash mob parrebbe che io fossi contrario alla musica nel nonluogo. Così non è. Anzi! Oggi vi voglio parlare, infatti, di un altro progetto che reputo molto interessante che al momento è itinerante e che, invece, mi augurerei diventasse […]

Categorie
Contesti sonori

The Terminal: il non-luogo e le architetture dell’informazione 3/3

Con questo post concludo il discorso che ha preso spunto dal film “The Terminal” sul “non luogo” e l’architettura dell’informazione. Non sono ovviamente conclusi invece i riferimenti dedicati al non-luogo. Non solo perché il concetto stesso di non luogo ha subito dei cambiamenti e aggiornamenti da chi lo ha teorizzato e da chi lo usa da utente, […]

Categorie
Contesti sonori

The Terminal: il nonluogo e le architetture dell’informazione 2/3

Nel film “The Terminal” succede una cosa che non succede normalmente. Il sé senza luogo, l’apolide Viktor Navorsky, abita il (nonluogo) luogo senza sé e lo modifica. Per approfondire il tema sulle geografie emozionali e geografie dell’ascolto  rimando ai post precedenti. Dal nonluogo… Noi oggi ritorniamo al film (se vogliamo… al post precedente) e al punto […]

Categorie
Architettura dell'informazione

The Terminal: il non luogo e le architetture dell’informazione

Per spiegare il non luogo e le architetture dell’informazione, continuo a parlare di cinema e di un film, di qualche anno fa, “The Terminal“. Parlare di questo film mi permette di sottolineare, ancora una volta, l’importanza del contesto sonoro, presentare cos’è il non luogo (o il luogo senza se) e quali sono i legami con le architetture […]