Mi sono occupato del piacere del suono parlando di Lelo Sona. In questo post, invece, parleremo del suono del piacere. In particolare del piacere femminile.

Giornata mondiale dell’orgasmo

Come abitudine del blog, sia perché non c’è una redazione, sia per raccogliere le conclusioni di determinati argomenti, il blog è ritardo. La giornata mondiale dell’orgasmo è il 31 luglio e se ne parla appunto in quella data.

Mi è sembrato interessante un articolo su Il Fatto Quotidiano.

Il raggiungimento dell’orgasmo è considerato dalla maggior parte delle persone una meta e una conclusione obbligata del rapporto sessuale, ma in realtà non è così per tutte le donne. Infatti mentre alcune hanno un’estrema facilità nel raggiungere l’acme del piacere, come la donna che in un rapporto di un’ora ha sperimentato ben 134 orgasmi secondo le analisi di un Centro di Studi sessuali in California, per altre risulta una conclusione solamente sperata. Quindi è lecito chiedersi come funziona l’orgasmo femminile.

L’audio dei film pornografici

Il contesto sonoro della nostra vita è molto variegato. Ciascuno vive il suo e da questo contesto viene influenzato. Più di quanto si possa pensare. Anche quando pensiamo che a prevalere sia la parte visuale, la parte sonora entra in profondità e ci condiziona.

Un suono che ha influenzato e che influenza la vita della quasi totalità delle persone del mondo occidentale è sicuramente l’audio dei film pornografici. Dico della quasi totalità delle persone, considerato il massiccio uso di pornografia e i numeri di Pornhub, che nel 2018 riceveva 92 milioni di visite al giorno.

Come al solito le aziende di settore promuovono ricerche e si lanciano in campagne di consapevolezza e di valore sociale. La Bijoux indiscret, una azienda produttrice di accessori erotici, ha condotto un’interessante studio sul tema.

I film pornografici e romantici sono estremamente influenti sui nostri desideri, aspettative e comportamenti sessuali.

La bijoux indiscret, con questo studio, vorrebbe sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’ autoconoscenza nell’educazione sessuale, sia nelle donne che negli uomini.

Alcune avvertenze

C’è da dire che in una ricerca del genere sarebbe necessario mettere le mani avanti per alcune difficoltà. Intanto per gli aspetti storici e sociali dell’orgasmo che possono mettere in secondo piano alcuni aspetti rilevanti della ricerca.

Quando qualcuno, infatti, studia un argomento che è potenzialmente considerato tabù o privato, può essere difficile garantire che il campione sia rappresentativo di tutte le persone in tutte le culture.

Perché questo progetto?

La bijoux indiscet afferma.

Fin dall’inizio, nel 2006, abbiamo cercato di abbattere le barriere mentali dei consumatori contro i prodotti erotici, migliorando la qualità della vita sessuale delle persone con un aspetto elegante, seducente, e un approccio emotivo.

Sulla base di questo impegno, stiamo conducendo uno studio approfondito per esplorare i pregiudizi e i tabù che influenzano e condizionano il nostro comportamento sessuale, come ad esempio la visione immaginaria del sesso e della masturbazione femminile.

Il progetto ha visto la partecipazione di circa 1500 persone tra uomini e donne e una età tra i 18 e i 95 anni.

Riconosci un orgasmo vero da uno finto?

Nel film ti presento Harry, in una scena ormai famosissima, si racconta proprio che la rappresentazione della soddisfazione femminile non viene proprio dai suoni che la donna emette durante il rapporto.

Meg Rian dimostra, infatti, che fingere un orgasmo per una donna non è poi così difficile.

E tu lo riconosceresti? Ad un gruppo di 30 persone è stato chiesto di ascoltare un orgasmo femminile e capire se fosse vero o finto.

Suono e movimento durante il rapporto sessuale

Il suono dei gemiti o l’ansimare, durante il rapporto sessuale, costituisce uno dei comportamenti sessuali più comuni per esprimere approvazione e soddisfazione durante il rapporto sessuale.

La maggior parte delle donne usa questi suoni proprio per eccitare il proprio compagno, anche se ritengono che l’ansimare sia meno indicativo di quanto piaccia agli uomini.

Ma, insieme al suono, quasi tutte pensano che, in generale, sia il movimento più indicativo del piacere sessuale.

Conclusioni dello studio

Dopo oltre 500 ore di registrazioni e interviste, i risultati e le conclusioni dello studio hanno ispirato la Bijoux indiscret a creare un progetto che rivela il vero suono del piacere femminile.

L’obiettivo è quello di iniziare una nuova discussione che aumenti la consapevolezza della società sull’importanza dell’auto conoscenza nell’educazione sessuale come la strada per godersi la sessualità in un modo che soddisfi desideri e valori reali.

Come capire se finge?

VlogyMary è una vlogger che ho seguito negli anni passati. Secondo me tra le donne più intelligenti e ironiche di quegli anni nel panorama di Youtube Italia. Peccato che abbia interrotto la sua attività video.

Suono orgasmo femminile

L’El HuffPost Ha creato una playlist di orgasmi femminili veri.

Ti potrebbe interessare

Orgasmo maschile

A fingere, quanto pare, non sono solo le donne, ma anche gli uomini che emulano i propri punti di riferimento. E quindi, forse è bene ascoltare anche questi orgasmi maschili.

Mi sono già occupato di piacere femminile. E ti potrebbe interessare Lelo Sona. Il piacere del suono.

Pin It on Pinterest

Share This