Specialista in tassonomia e architettura dell’informazione

Cosa deve saper fare uno specialista in tassonomia e architettura dell’informazione? Cosa chiedono le aziende d’oltre oceano?

È possibile estrarre le richieste delle aziende e le competenze necessarie da una inserzione di lavoro pubblicata da Peter Morville e che qui vi ripropongo.

Manutenzione ed ottimizzazione

Lo specialista in tassonomia deve saper utilizzare al meglio la conoscenza scientifica del prodotto, l’architettura dell’informazione, le pratiche e le tecniche di analisi del sistema di contenuti a supporto di un architetto dell’informazione già strutturato in azienda.

Inoltre, si occuperà della manutenzione, ottimizzazione ed evoluzione della tassonomia e degli elementi IA attraverso le piattaforme di contenuti e attraverso gli strumenti, i materiali e i software che il mercato di riferimento offre.

Mantenimento delle tassonomie

Lo specialista in tassonomia dovrà aiutare l’azienda nello sviluppo e nel mantenimento delle varie tassonomie che supportano e guidano la struttura del sito web, così come la navigazione e le funzionalità di ricerca del sito.

Che cosa includono?

  • Le strutture di navigazione
  • La navigazione sul sito o sui siti di riferimento
  • La tassonomia principale del prodotto che guida la visualizzazione, l’attribuzione e il perfezionamento della ricerca.

Responsabilità in azienda

Le responsabilità di questa posizione includono l’assistenza nello sviluppo e nella gestione di regole di governance per i dati di prodotto, implementazione della tassonomia e collaborazione nel risolvere i problemi dell’ufficio marketing.

Supporto tra architetti dell’informazione

Lavorando con l’architetto dell’informazione strutturato (Senior) lo specialista in tassonomia si consulterà sui contenuti e sulla pagina web da strutturare andando a correggere i contenuti e le risorse web, nuovi ed esistenti. Ed aiuterà a far evolvere la struttura del sito web in modo scalabile, sostenibile e governabile.

Conoscenze SEO?

Inoltre, si preoccuperà di gestire la composizione delle URL, la manutenzione e l’evoluzione della struttura del sito, assicurandosi che le pagine e le risorse abbiano dati chiave e campi di metadati popolati e altre attività essenziali per il mantenimento dell’intero ecosistema.

Lo specialista in tassonomia aiuterà anche a scrivere i requisiti aziendali per supportare le richieste di contenuti web da migliorare sulla piattaforma di riferimento e offrirà consulenza in materia di tassonomia e architettura dell’informazione per lo sviluppo del sistema su cui lavora.

Altre aree in cui lo specialista collaborerà sono

  • Classificazione
  • Audit e ricerca su sito e sistema
  • Compilazione di metadati e manutenzione delle pagine
  • Attività sui dati di prodotto.

Responsabilità chiave dello specialista di tassonomia

Quali dunque le responsabilità che gli verranno affidate?

  • Implementare le modifiche alla tassonomia manuale per la navigazione di navigazione e la categorizzazione.
  • Creare file di importazione in formato testo, Excel per le modifiche di tassonomia di grandi dimensioni Microsoft Access e Microsoft Excel.
  • Sviluppare e mantenere la documentazione SOP per l’implementazione delle modifiche alla tassonomia all’interno dei sistemi.
  • Assistenza nella mappatura UNSPSC per le proprietà web.
  • Aiutare a gestire la tassonomia e l’elenco delle attività richieste dall’architettura dell’informazione.
  • Supportare la strategia del modello di prodotto lavorando con le informazioni sul prodotto.
  • Analizzare gli insiemi di attributi obbligatori per categoria di tassonomia, nonché l’insieme di attributi per il perfezionamento della ricerca e per categoria di tassonomia.

Gestione dei partner

Si tratta anche di una figura di congiunzione

  • Fornire supporto ai partner commerciali dell’azienda in qualità di leader aziendale ed aiuto a gestire requisiti, aspettative e note di rilascio per le modifiche tassonomiche.
  • Esaminare le richieste di nuove sezioni di pagine web, fornendo indicazioni strategiche e consigli per l’allineamento dei titoli delle pagine e gli URL in base agli standard aziendali, oltre a collocare nuovi contenuti all’interno dei siti attraverso le metodologie dell’architettura dell’informazione.
  • Guidare il team di produzione Web durante la creazione di pagine Web, garantendo che i campi dei dati chiave (titoli delle pagine e intestazioni, metadati) vengono raccolti e popolati correttamente nel CMS.
  • Assistenza allo sviluppo dei requisiti aziendali per i miglioramenti dei sistemi di contenuto.
  • Eseguire vari audit e altri lavori su fogli di calcolo per supportare la classificazione, la categorizzazione, manutenzione e documentazione di vari tipi di contenuto, risorse e campi dati.
  • Fornire al team informatico i dati di architettura dell’informazione, tassonomie.
  • Collaborare con il team nella manutenzione e nell’evoluzione del knowledge graph database e strumenti di gestione dell’ontologia.

Requisiti minimi / qualifiche

Quali sono i requisiti minimi per ricoprire questa posizione? le aziende chiedono.

  • Laurea in discipline scientifiche, Ingegneria informatica, o informatica.
  • Gestione delle informazioni
  • 2 anni o più di esperienza nella gestione della tassonomia di siti web, di architettura dell’informazione, di gestione delle informazioni, di gestione dati, di gestione del database o campo correlato, preferibilmente su sito e-commerce di grandi dimensioni.

Gestione dei dati

Altri requisiti minimi sono:

  • Conoscenza avanzata delle tecniche di lavorazione dei dati in Microsoft Word, Excel e Access.
  • Comprensione avanzata dei concetti di database: oggetti, tabelle, query, relazioni, ecc.
  • Conoscenza operativa di XML, XSL, Java, Impex e SQL sono un plus.
  • Familiarità con una delle seguenti soluzioni
    • CMS e MDM: Hybris PCM, Adobe, AEM, Lucidworks.
    • Python e tecniche avanzate di scripting dei dati
    • strumenti di database Nucleus, Neptune e AWS.

Collaborazione in team

La posizione che qui riporto è una posizione junior per cui sarà necessario avere grande capacità di collazione in team.

Attenzione specialisti in tassonomie

Questa non è un’offerta di lavoro, non c’è da parte mia nessuna richiesta di lavoro ma si tratta di un elenco di competenze necessarie per potersi proporre come architetto dell’informazione e specialista in tassonomie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *