Siri Apple è l’assistente vocale del sistema iOS Apple. Sebbene sia l’assistenza vocale più matura, rispetto ai concorrenti, me ne occupo solo adesso perché non possiedo un iPhone. E quanto trovi in questo articolo è una ripresa di quanto già pubblicato altrove. Per cui, al di là di qualche mia osservazione, non penso di scrivere nulla di originale.

Siri Apple. Un po’ di storia

Nel 2010 Siri era nata come una applicazione separata dal sistema. Tanto che si stavano avviando sviluppi anche per l’allora nascente Blackberry e per Android. Sviluppi cancellati, quando nel 2011 Apple acquistò l’applicazione e iniziò a lavorare per l’integrazione nel sistema iOS.

Controlla ogni cosa con la tua voce

Gli assistenti vocali hanno tutti una propria personalità e una propria storia. Ma bene o male abbiamo capito che le azioni e i comandi che possiamo dare al nostro smartphone o al nostro futuro smart speaker sono molto simili. Tutto dipende all’interno di quale ecosistema ci troviamo.

Vedremo nelle prossime settimane delle comparative. Ma tutto sommato, tranne per Alexa che magari sarà preferita per gli acquisti su Amazon, Google Assistant, Siri e Cortana dipendono molto dalla scelta del sistema operativo. Rispettivamente Android, iOS e Windows.

Chissà forse in futuro sarà sviluppata una assistenza vocale talmente attrattiva che prima si sceglierà l’assistente vocale e di conseguenza il dispositivo. Chissà. Al momento prima si sceglie l’ecosistema, Apple, Amazon o Microsoft e in seguito ti prendi l’assistente vocale che trovi.

Hey Siri!

Il mio consiglio è quello di farsi guidare dalle indicazioni date dagli sviluppatori. In questo caso è bene seguire le indicazioni di Apple. E usufruire del’assistente vocale Apple per quello che sa fare.

Salteremo qualche passaggio in più che dovremmo fare sulla tastiera. E la nostra esperienza resterà positiva.

Hey Siri! Come si dice…?

Grazie a Siri Apple è possibile chiedere come si traduce una frase in una lingua diversa tra inglese, francese, spagnolo, tedesco e cinese mandarino.

Per esempio, basta chiedere “Hey Siri, come si dice <<dove si trova la stazione dei bus?>> in tedesco?” Oppure “Hey Siri, traduci buon anno in spagnolo”.

La risposta di Siri sarà una traduzione appropriata.

Fare più domande

Siri, come Google Assistant, è capace di rispondere a più domande di seguito, sullo stesso argomento. O meglio segue il discorso e non è necessario ripetere di cosa stiamo parlando. Forse è meglio fare qualche esempio.

Se chiediamo. “Hey Siri, quando è nato Lucio Dalla?” Dopo la risposta, vogliamo sapere magari il luogo di nascita. Non sarà necessario chiedere “Hey Siri, dove è nato Lucio Dalla?” Ma basterà chiedere semplicemente, “Dove?” Come se parlassimo ad una persona. E così via, almeno fino a quando non si interrompe la sequenza o cambiamo discorso.

Scrivere a Siri

Che senso ha scrivere ad un assistente vocale?

In effetti è un po’ strana questa funzione presente nell’iOS11. Cioè, invece di chiedere vocalmente un comando, lo scrivi sulla tastiera. Sembra essere un controsenso. Eppure, evidentemente le risposte e la capacità di dialogo, almeno secondo gli sviluppatori, sono diverse, rispetto ad una ricerca semplice su Safari.

Nelle intenzioni generali c’è chi pensa sia il modo per usare Siri in luoghi dove non vuoi far sentire le risposte di Siri ad altri o dove non vuoi disturbare. Ci sta. Ovviamente devi andare su impostazioni e attivare la funzione. Siri è attiva vocalmente o testualmente.

Chiedi della Musica

Se possiedi un iPhone e acquisti della musica molto probabilmente usi Apple Music. Ecco se è questo il tuo modo di fruire della musica Siri ti sarà molto utile.

In pratica Siri durante la tua navigazione impara quale sia la tua musica preferita, le canzoni che ascolti di frequente e in base a queste tue scelte può diventare il tuo Dj personale.

È possibile chiedere, infatti, “Hey Siri, suona qualcosa che mi piace”; oppure mentre ascolti qualcosa, “Fammi ascoltare qualcosa di simile”.

O ancora, puoi chiedere informazioni a Siri, su chi ha scritto la canzone, quando è stata pubblicata e cose del genere.

HomePod

Le capacità musicali di Siri miglioreranno ancora nel tempo. Ne sono convinti gli esperti. Infatti Siri, è l’assistente vocale del nuovo smart speaker di casa Apple. Smart Speaker che però da alcuni test che ho visto fare a degli utenti non è ancora al 100%.

Pin It on Pinterest

Share This