In seguito ai miei articoli sui registratori vocali la Zoom Italia mi ha contattato per concedermi di poter provare e recensire la videocamera musicale Zoom Q4n. Ne avevo già parlato, ma in questo articolo dedicato ne parlerò in modo più approfondito e specifico. Se avete dubbi, domande riguardo la videocamera, scrivetemi per chiarirvi. Ho tenuto in prova la Zoom Q4n per tre mesi (da metà marzo a metà giugno) a disposizione dei lettori, anche se questi non hanno fatto domande. Ce l’ho tra le mani e posso rispondere a tutte le domande che mi volete fare a riguardo. E magari faccio pure qualche video di risposta.

Perché ho scelto di recensire la videocamera Zoom Q4n?

La Zoom Q4n è sicuramente più abbordabile come prezzo rispetto alla videocamera (e sorella maggiore) Zoom Q8n. Anche se con qualche sconto e offerta, un po’ si equivalgono. Ho pensato inoltre che non sempre il massimo sia il migliore.

E poi l’ho scelta perché alcuni lettori se ne sono lamentati evidenziando alcuni difetti. Ho voluto dunque provare con mano e verificare se questi difetti sono superabili. Magari, se necessario, indicare eventuali soluzioni ai lettori. Mi pare che sia il miglior modo di rendere un servizio a chi è interessato a comprare la videocamera, senza avere brutte sorprese.

Non penso proprio che la Zoom abbia intenzione di deludere i propri clienti, così come io non voglio deludere i miei lettori.

Zoom Q4n prime impressioni

La prima cosa che mi è saltata agli occhi aprendo la scatola sono stati i due microfoni a condensatore. Sono la ragione di questo acquisto. E devo ammettere che mi sembrano molto delicati. Anche perché la voglia di toccare e giocarci è molto forte.

E così avviene. Si cerca di capire come si possono posizionare. Mi raccomando. Maneggiare con cura.

La Zoom q4n è leggerissima! Appare molto delicata. E rispetto ai fratelli registratori Zoom è più “plasticosa”. In effetti mi aspettavo un mattoncino. Non lo è. Per chi è abituato alla consistenza dei registratori zoom, in effetti, questa potrebbe essere una sorpresa.

Dispiace che all’interno della confezione non ci sia un carica batteria già disponibile. Questo va, infatti, acquistato separatamente, magari con una seconda batteria di riserva Zoom BT-02. Ad ogni modo la batteria si ricarica collegandola al proprio PC. La batteria da zero si ricarica da PC in meno di tre ore.

 

Una vera handycam video audio recorder

Una videocamera davvero portatile, piccola, maneggevole, compatta e davvero facile da usare.

Il display della Q4n, anche se molto piccolo è touchscreen anche questo molto facile da gestire. È presente una porta USB per la ricarica e per esportare i video.

La Zoom Q4n può essere utilizzata sia come videocamera ma anche come webcam. Si tratta di una opzione che ti viene data nel momento in cui colleghi con il cavo, la Zoom Q4n al PC. Oppure come solo microfono.

L’uscita video HDMI consente la connessione a televisori HD.

Zoom Q4n semplicità

Zoom Q4n è semplicissima da usare. Pochi, utili e funzionali pulsanti ti permettono di avere il pieno controllo della videocamera.

Io personalmente ho montato tutti gli accessori, ossia il porta piedistallo e la spugna antivento. Il portapiedistallo, anche senza piedistallo, aiuta a maneggiare e impugnare la videocamera come fosse una pistola. Senza il portapiedistallo, per me è stato difficili mantenere la telecamera ferma.

Consiglio questo montaggio perché per le dimensioni della Q4n è difficile da tenere in mano e si toccano spesso i microfoni. Dunque inficiando la registrazione.

Piccolo difetto, almeno nella mia, è che devo fare attenzione alla chiusura e apertura dello sportellino video. Bisogna fare attenzione.

Audio

Ho definito la handycam Zoom Q4n una videocamera musicale in quanto la sua prevalenza è la qualità audio.

L’audio dei registratori zoom è sempre il mio preferito. Bello pieno, abbastanza basso, che da il senso di profondità. A me piace. Se vi piacciono suoni più cristallini si può editare l’audio o rivolgersi ad altro. Ma se amate l’audio professionale lo Zoom è sempre una scelta poco contestabile.

I microfoni

Chi mi conosce sa che ho sempre dato risalto ai microfoni Zoom e alla possibilità di avere un audio stereo più reale possibile. E qui i microfoni rispettano la tradizione Zoom.

In quanto microfoni a condensatore soffrono il vento. Per cui è bene avere sempre la spugna o un peluche a portata di mano.

Posizione dei microfoni

Una cosa che abbiamo notato con mio fratello è stato che i microfoni sarebbero potuti essere maggiormente integrati al case.

Nel senso che i microfoni, in posizione (diciamo) zero, ossia abbassati, sporgono dal case della videocamere. Questo pone una leggera difficoltà a poggiare la videocamera in sicurezza, anche all’interno di una custodia. Per cui magari ci auguriamo che in futuro siano posizionati diversamente.

Date poi le dimensioni della videocamera mi è stato naturale, nel trasporto metterla in tasca. Anche se proprio per la questione microfoni non penso sia il posto più adatto. Per cui, è vivamente consigliato avere una custodia dove porre la videocamera.

I due microfoni incorporati di Q4n si configurano secondo diversi parametri di registrazione stereo A / B o X / Y.

Caratteristiche

Lo Zoom Q4n dispone della

  • Gestione livelli di pressione sonora fino a 140 dB SPL.
  • Guadagno automatico del microfono.
  • filtro lo-cut.
  • parabrezza in spugna.
  • ingresso audio esterno per microfoni esterni e altri dispositivi audio (jack di ingresso stereo da 1/8 “).
  • Uscita per le cuffie

L’opzione uscita cuffie è utile così come spiegato nella registrazione audio per principianti per monitorare l’audio.

Sportellino video

Lo sportellino video si regola per ogni esigenza. Si può capovolgere in modo da potersi auto riprendere.

Una grande opportunità anche per monitorare l’intero contesto video.

Zoom Q4n qualità video

La lente è luminosissima. La lente non sopporta le luci dirette. Se rivolta verso la luce anche di una piccola lampadina l’immagine si brucia. Per questo motivo penso che sia un’ottima videocamera da interni.

Questa estate proverò anche la videocamera durante i concerti e all’interno di locali, in modo da verificare l’immagine anche in condizione di luci basse.

Specifiche Zoom Q4n

  • Obiettivo da 160 gradi.
  • Sensore CMOS da 3/3 megapixel da 1/3 “
  • Risoluzione video fino a 2.3K (2304 x 1296) a 30 fps / 24 Mbps (3 M HD) e risoluzioni inferiori a 30 fps /
  • Schede da 5 Mbps a SDHC / SDXC (fino a 128 GB – Ho caricato il mio con una scheda da 64 GB).
  • Nove preset “Scene”.
  • Sono inclusi anche quattro livelli di zoom digitale (da -0,75 a + 1,50%).

Importante! Manca la stabilizzazione ottica.

Zoom Q4 recensione

Ho cercato in giro le recensioni a questa telecamera, per verificare sul campo quanto riferito da altri acquirenti. Personalmente ho trovoato recensioni negative per il modello Zoom Q4, non più in produzione. Mentre non ho trovato recensioni negative per la versione che ho a disposizione.

Se voi lettori trovate qualcosa segnalate pure e verifichiamo insieme.

Le recensioni negative sul modello Q4 riguardavano la scarsità della qualità video. E veniva segnalato un risultato video opaco, a tratti anche granulare. Insomma, da sconsigliare anche di seconda mano.

Zoom Q4n o GoPro?

Sempre mio fratello mi chiede. Ma meglio la Zoom Q4n o la Go Pro? Io penso che sia un paragone sbagliatissimo. Le due tipologie di videocamera si rivolgono ad un pubblico diverso. Non possiamo giudicare una videocamera in se, ma in base a cosa le persone ci devono fare.

Io ho anche una go pro silver. Se ti interessa il giudizio nello specifico ne ho già parlato riguardo le telecamere che ho usato.

La Zoom Q4n è una videocamere a prevalenza acustica sonora.

La GoPro è una videocamera a prevalenza video visiva.

Anche se Zoom Q4n non ha affatto paura del video della GoPro. Con la Go Pro ci puoi andare sott’acqua con la Q4n no. La go pro ha l’audio pessimo e devi utilizzare accessori, microfoni e cavi hdmi per avere un audio decente.

Con la Zoom Q4n la video camera è già un microfono. E se vuoi usare accessori hai tutto il meglio dell’audio già disponibile.

Zoom Q4n recensione e Conclusioni

La videocamera Zoom Q4n è una video camera per interni. Da usare prettamente all’interno di abitazioni e locali. Per concerti e stadi, soffre le luci molto forti e dirette.

La sconsiglio vivamente a coloro che vogliono una videocamera per tutti gli usi o che abbiano pretese da videomaker documentarista. Anche se qualche sperimentazione si può fare e la batteria è molto limitante per uscite ed esterne.

Se sei uno youtuber o aspirante tale, è il consiglio ottimale. Hai un ottimo video e un ottimo microfono tutto in uno. Se poi vorrai fare altro puoi acquistare microfoni e nuove videocamere. Per cominciare e proseguire alla grande questa videocamera è una ottima soluzione.

Se hai domande e dubbi, fammi sapere! Provo per i miei lettori la Zoom Q4n.  Come dicevo all’inizio, la Zoom Italia mi ha concesso l’uso per tre mesi. Adesso l’ho restituita e resto a disposizione!

Pin It on Pinterest

Share This