Come ridisegnare una pagina e come migliorare le conversioni? Me lo chiedo, riprendendo un ottimo articolo trovato sul blog di Jeff Bullas che ha ospitato Shane Barker.

Ma perché ne scrivo? Come saprete uno dei miei progetti personali è la pubblicazione della mia tesi di laurea. I nomi della carne. E proprio per dare nuove energie a questo sito ho partecipato come spettatore al festival del giornalismo enogastronomico che si è svolto a Palermo.

Ciò che mi sorprende, ogni volta che mi guardo in giro, è che, persino le aziende di successo, si presentano con siti web obsoleti.

Cioè si tratta di aziende che hanno creduto nel web, quando il web è esploso, ma non hanno più investito.

Un problema glocal

Il problema non è solo siciliano o italiano. Se persino negli Stati Uniti ci si pone il problema evidentemente stiamo parlando un problema non solo locale ma glocale.

Scrive Barker

Il Baymard Institute ha pubblicato uno studio (lo studio è stato pubblicato nel 2017 ndr) sui layout e i disegni delle pagine dei prodotti, nonché sui tipi e le caratteristiche dei contenuti. Lo studio, che è durato due anni, ha rilevato che l’82% dei siti Web presenta ancora gravi problemi di UX. Sì, è un gran numero di siti web. Anche i migliori siti web di vendita al dettaglio come Amazon, Sephora e Best Buy hanno un punteggio di usabilità negativo, secondo lo studio.

Una buona architettura dell’informazione

In questo articolo, si parla di come ridisegnare una pagina e come migliorare le conversioni di una pagina.

Per la progettazione o il rifacimento del sito web, è necessario riprendere le metodologie di architettura dell’informazione che richiedono la presenza di un professionista.

Per chi ne vuole fare a meno, qualche consiglio, ripeto, sulla singola pagina.

Acquista Architettura della comunicazione.

Come ridisegnare una pagina

Da mie analisi sul territorio, il dato che l’82% dei seti web ha problemi di User eXperience è replicabile su tutte le aziende di provincia, che si sono affacciate al mondo del web dieci anni fa e che da allora non hanno aggiornato, né le pagine, né tanto meno i siti.

E allora visto che non si vogliono pagare le consulenze, almeno cerchiamo di migliorare il web condividendo conoscenza e cultura digitale.

Di seguito, dunque, 5 consigli per migliorare le conversioni.

  1. Mostra prove sociali sotto forma di foto generate dai clienti.
  2. Guida gli acquisti dei clienti utilizzando elementi interattivi.
  3. Migliora il filtro dei prodotti per migliorare l’esperienza del cliente.
  4. Migliora il modo in cui spieghi le caratteristiche e le funzioni del prodotto.
  5. Riscrivi il titolo e la descrizione del prodotto per un impatto maggiore.

Scrittura e riscrittura

Stiamo parlando di scrivere buoni testi, leggibili per le persone, di valore per tutti principalmente e poi appetibili anche per Google, possibilmente.

E di riscrittura di tutti i contenuti vecchi che oggi devono essere rivisti.

Alcuni consigli

  • Dai priorità alla chiarezza.
  • Occupati un po’ della grafica.
  • Migliora la leggibilità.

Conclusioni

Torno a ripete. Questi consigli, arrivano dopo la costruzione di una architettura dell’informazione davvero funzionale.

C’è bisogno di ricredere di nuovo nel web, ma non più con prodotti o servizi chiavi in mano. Ma con strategie di medio e lungo periodo, tattiche da usare nell’immediato e da perseguire poi nel tempo.

Il web cambia ogni giorno, un sito ha bisogno di manutenzione continua, una pagina va aggiornata periodicamente, i contenuti vanno migliorati, un blog è una creatura che ti chiede risorse tutti i giorni.

Insomma, è proprio adesso il momento di investire. Andando a fondo, dentro la società interconnessa, quindi facendosi una cultura digitale propria e affidandosi a professionisti concreti, che guardano lontano e con cui crescere insieme.